CHIRURGIA NON ABLATIVA

SENZA RISCHI - SENZA INIEZIONI - SENZA PUNTI - SENZA SANGUINAMENTO

Negli Ambulatori di Viale della Marina al Lido di Roma, oltre 30 anni fa, per la prima volta in assoluto, nasce la Chirurgia non Ablativa grazie a un'idea innovativa del dottor Giorgio Fippi che con ai suoi assistenti, ancora oggi perfeziona questa tecnica.
Da allora fino a oggi, il dottor Giorgio Fippi ha curato la divulgazione di questa metodica in Italia e all'estero.
Il successo della metodica e del suo protocollo ha riunito in un gruppo di studio e di ricerca affermati professionisti che contribuiscono al perfezionamento delle singole tecniche e nel contempo aumentano i campi di applicazione nelle singole discipline medico chirurgiche.
Fin dall'inizio, per consentire a tutti i colleghi di avvicinarsi e applicare correttamente la Chirurgia non Ablativa, dapprima il dottor Fippi da solo e da alcuni anni da tutto il gruppo Docenti e Tutor di viale della Marina, hanno svolto e svolgono corsi gratuiti presso la sede unica della S.I.M.E.C.N.A. (Società Italiana di Medicina e Chirurgia Non Ablativa), tenendo fede al giuramento di Ippocrate.

#Cicatrici. Eliminare in modo definitivo #Acne attiva e le cicatrici è stata una delle più grandi soddisfazioni della mia carriera di Medico. - #Cicatrici da Acne e da #Varicella senza iniettare sostanza con risultato definitivo. Nel caso delle cicatrici post acneiche si deve trattare prima la cute dei margini per consentire al fondo della cicatrice di salire verso l’alto, quindi, le mamellonature tra le cicatrici depresse, senza toccare in alcun modo il fondo delle cicatrici stesse.  Nel caso di cicatrici molto depresse, è sempre consigliabile trattare i margini e le aree in plus in più sedute, con un intervallo di ventotto giorni tra le sedute, permettendo la risalita del fondo. Anche trattando cicatrici post acneiche in soggetti di colore non si sono mai avute discromie dovute al trattamento. - Il protocollo per il trattamento delle cicatrici post acneiche e da varicella prevede un test su una metà di una cicatrice particolarmente profonda per poter verificare quanto sia migliorata la parte trattata dopo i fatidici ventotto giorni e poter stabilire le sedute necessarie a quel paziente. Leggi tutto >

#Blefaroplastica Dinamica non Ablativa. Blefaroplastica senza intervento chirurgico? Oggi è possibile! - Senza i disagi e i rischi connessi all'intervento tradizionale. - La "Blefaroplastica non Ablativa" nasce venti anni orsono proprio per evitare qualsiasi complicanza e qualsiasi asimmetria tra gli occhi (anatomia permettendo). - Questa blefaroplastica è definita “Dinamica” in quanto permette all’operatore di invitare il paziente ad aprire e chiudere gli occhi durante il trattamento, mettendo così in evidenza le aree di cute ancora da trattare.
Praticata da oltre vent'anni dal suo ideatore, il dottor Giorgio Fippi, presenta una enorme casistica clinica, pubblicazioni nazionali e internazionali, articoli di stampa ed è diventata materia di studio in Master Universitari a livello Europeo.  www.simecna.it 

#Cisti Sebacee e Formazioni cistiche operate in Soft Surgery la Chirurgia non invasiva ideata e perfezionata quotidianamente dal prof Giorgio Fippi.
Ogni intervento si esegue senza punti, cerotti e anestesia grazie alla formazione di plasma nel GAP tra puntale del Plexer e i tessuti da operare.Per evitare l'intervento tradizionale che prevede l'incisione della cute ai lati della formazione cistica, l'anestesia dei tessuti circostanti, infiltrando il derma con anestetico iniettabile, e l'asportazione della ciste suturando la linea di incisione, ho ideato molti anni orsono, questa tecnica semplificata. - Si pratica un punto di scarico utilizzando il plasma del plexr verde, che essendo appena fastidioso, ci evita di iniettare anestetici. Il tutto per un massimo di trenta secondi, prima di far uscire il contenuto cistico. Ora si afferra con una pinzetta il sacco cistico e lo si sfila dal piccolo foro. - non si ha sanguinamento e la cute non presenterà segni di intervento riepitelizzando perfettamente.
Leggi tutto  >

#Angiomi e Teleangiectasie (Capillari). - Alcune teleangiectasie, estremamente sottili, con la scleroterapia sono difficili da incannulare per cui spesso l’angiologo, inietta la soluzione sclerosante intorno ai piccoli vasi, ottenendo così l’effetto sclerosante anche sui capillari sani circostanti con discromie e recidive. - Anche i vari tipi di laser (Argon, Erbium ecc.) presentano alcuni inconvenienti: formazione di crosticine nei punti di Spot, capillare trattato di colore scuro a causa del sangue coagulato, area trattata acromica per distruzione dei melanociti e, ultimo inconveniente da non trascurare, il costo iniziale dello strumento e della sua manutenzione. - Oggi, grazie a questo nuovo strumento a Onde a Flusso Frazionato, completamente autonomo perché alimentato a batterie, siamo in grado di trattare le teleangiectasie facendone collabire le pareti e, svuotandole del contenuto ematico, eviteremo di lasciare tracce del nostro intervento. Tutto questo senza far sanguinare la parte e senza penetrare la cute, toccandola appena ai lati del vaso che scomparirà immediatamente senza sanguinamento. Leggi tutto  >

#Macchie della pelle (viso e corpo). -
Una volta escluse dal trattamento tutte le lesioni a rischio, potremo trattare allo stesso modo sia le iperpigmentazioni epidermiche sia quelle dermiche.
La sola differenza consisterà nel fatto che le iperpigmentazioni dermiche dovranno essere ritrattate per un numero di volte proporzionale alla loro profondità.
Infatti, se insistessimo fino a veder sparire la macchia, produrremmo degli anti estetici avvallamenti che si andrebbero a sommare a quelli che sono già presenti in molte macchie dermiche. -
Il trattamento con il plexr è estremamente semplice e di grande effetto.
- Leggi tutto  >

#Lifting senza chirurgia, senza fili di alcun genere, senza bisogno di anestesia e senza inserire sostanze estranee.
Trattamento della cute rilassata del collo, con la tecnica del dottor Fippi non si deve incidere la cute, non si devono mettere punti, non si deve fasciare la parte con bende o cerotti e non si deve iniettare nulla, neanche anestetico.  Come trattare rughe d'espressione e cicatrici, come aumentare in modo fisiologico il volume di labbra e zigomi, senza iniettare alcun tipo di materiale o farmaco, in modo tale da non stravolgere la fisionomia, ottenendo risultati duraturi e che non alterano le proporzioni fisiologiche. Aumento volumetrico del derma mediante una tecnica, senza introdurre materiali, che ho chiamato NEEDLE SHAPING la utilizzo per la Ricostruzione Volumetrica Autologa.- In parole semplici, opero un microscopico auto trapianto di tessuto per trazione mediante un ago particolare estremamente sottile, simile a quelli usati per l'agopuntura, fatto attraversare da una debole corrente elettrica con caratteristiche idonee ad agganciare le fibre elastiche del derma e far migrare parte dei sali interstiziali che altererebbero la durata nel tempo dei risultati ottenuti.   Leggi tutto >

#Push Up somatico senza protesi o chirurgia. - Rimodellare senza rischi e senza farmaci.
Dimagrire lentamente, rimodellando. - Senza diete o farmaci, per evitare l'effetto "Rebaund".-
Come per tutte le tecniche di Chirurgia non Ablativa, si pratica senza anestesia, non lascia cicatrici, non causa liponecrobiosi, non si deve iniettare nessuna sostanza o farmaco, il tessuto adiposo non deve essere aspirato, sarà rimosso dall'organismo stesso, in quanto non più vitale. I risultati sono simili a quelli ottenuti con la micro lipoaspirazione, esaltati dall'enorme effetto lifting ottenuto sulla cute soprastante la zona trattata.   Simile alla Laser lipo suzione, non ne presenta le difficoltà tecniche e i costi elevati connessi all'acquisto del laser e delle fibre ottiche disposable.   Per spremere i grassi espulsi dagli adipociti si può applicare allo stesso ago su cui avevamo applicato OFF con il programma idoneo alla liposcultura, il nostro needle shaping che permetterà all'ago di "strizzare" la parte trattata per espellere il contenuto adiposo
Leggi tutto  >

#Strie Distensae #Smagliature  Una delle altre tecniche praticabili con la Plexer Chirurgia, è il trattamento delle smagliature.
Già con il Felc ero riuscito a trattarne alcune, avvicinandone i bordi e consolidandoli con un ago.
Naturalmente si possono trattare solo le smagliature più vecchie e localizzate in aree non soggette a stiramenti.
Le zone ideali sono l'addome e il seno.
Fianchi, glutei, spalle e polpacci sono troppo soggetti a trazione da parte degli indumenti o da sollecitazioni dovute alla postura.  
Se il paziente è calato di peso e non lo ha ripreso da alcuni anni, se, nel caso delle signore, ha deciso di non avere altre gravidanze, si può iniziare il trattamento con il Plasma-chi.
 Leggi tutto  >

#Rughe da espressione particolarmente datate e discheratosiche

Se trattate con filler, sollevato il fondo, presentano due antiestetici cordoncini callosi,

La tecnica consiste nel trattare i soli margini permettendone il sollevamento.  Leggi tutto  >

#Tatuaggi Rimozione e riduzione artistica. - Riduzione artistica dei tatuaggi - indipendentemente dal colore e dalle dimensioni (Anche bianchi, gialli e cromo).
Intervento senza esiti cicatriziali grazie alla sublimazione con micro plasma. Il trattamento deve essere effettuato solo con il Plexr Verde a plasma diffuso con punta media (mai usare il Plexer Rosso o Bianco sui tatuaggi per evitare i risultati non entusiasmanti dei laser e dei radiobisturi). I tatuaggi possono essere eliminati, ridotti modificati in modo artistico evitando cicatrici o depressioni della pelle ma, in particolare, il ghost (quella zona di cute alterata dal trattamento che ricorda sempre il trattamento cui si era sottoposta). Leggi tutto  >

#Xantelasma - La Chirurgia non Ablativa mediante Plexr, agisce per sublimazione ed evita qualsiasi tipo di complicanza o di effetto collaterale indesiderato e NON SI HANNO MAI RECIDIVE .
Trattate con la classica chirurgia, queste formazioni giallastre, tendono a recidivare, presentando una serie di inconvenienti post operatori che, anche se minimi, creano disagio e preoccupazione sia al paziente sia al chirurgo. . -
Per eseguire l’intervento di chirurgia non ablativa, non serve applicare creme anestetiche.
No anestesia, no arrossamento della palpebra, nessuna recidiva.   Leggi tutto  >